Learnclick

SCRIVI IL VERBO NEL TEMPO GIUSTO - MAESTRA PAMELA- maestrapam.wordpress.com

"PAURA NELLA NOTTE" - R. Dahl, Il GGG, Salani

 

Un raggio di luna (BRILLARE) sul cuscino di Sofia, così lei (DECIDERE) di scendere dal letto per accostare meglio le tende.

(GUARDARE) fuori.

Ogni cosa (ESSERE) pallida e spettrale, d'un biancore latteo.

Sofia (GUARDARE) più lontano.

E improvvisamente si (SENTIRSI) gelare.

Qualcosa (RISALIRE) la strada.

Una cosa enorme, magrissima e scura: non (ESSERE) un essere umano, non (POTERE) esserlo.

(ESSERE) quattro volte più grande del più grande degli uomini.

Così grande che la sua testa (SOVRASTARE) le finestre del primo piano.

Sofia (APRIRE) la bocca per gridare ma non (EMETTERE) nessun suono.

La grande sagoma scura (VENIRE) verso di lei.

(CAMMINARE) rasente le facciate, (RISALIRE) la strada e nascondendosi nelle rientranze buie.

Si (FERMARE) davanti a ogni casa e (SBIRCIARE) attraverso i vetri dei primi piani, all'interno.

Ora la sagoma  (ESSERE) più vicina e Sofia (POTERE) distinguerla meglio.

Osservandola, (DOVERE) concludere che in qualche modo si (TRATTARSI) di un individuo.

Di un individuo grande, meglio, di un individuo gigantesco...

Proprio in quel momento il gigante (VOLGERE) la testa e (LANCIARE) un'occhiata alla strada.

Nella luce lunare Sofia (INTRAVEDERE), in una frazione di secondo, una enorme, lunga faccia, pallida e rugosa, con due orecchie smisurate.

Il naso (ESSERE) affilato come una lama di coltello e sopra (BRILLARE) due occhi che ora (FISSARE) proprio Sofia.

Quello sguardo fisso le (SEMBRARE) feroce, diabolico.

(TREMARE) in tutto il corpo si (RITRARSI) dalla finestra, (SALTARE) nel letto e si (NASCONDERSI) sotto le coperte.


 



 

Quizzes by pamelapalmieri

 

Cloze Test Creator

 

Contact    Help    Pricing    Terms of Service    Blog